Accadde Oggi, 27 Aprile 1961 nasce Moana Pozzi

Accadde Oggi, 27 Aprile 1961 nasce Moana Pozzi

Moana Pozzi è stata e continua ad essere una leggenda. Una donna capace di segnare un’epoca e conquistare milioni di persone col suo fascino irresistibile

Moana Pozzi è stata un’artista unica: attrice, presentatrice, showgirl, modella, politica, scrittrice e chi più ne he ne metta. Un talento poliedrico capace di districarsi con intelligenza in tanti e diversi settori del mondo dello spettacolo lasciando in qualche modo sempre il segno. Un’adolescenza come tante altre trascorsa con la famiglia, originaria di Alessandria, e vissuta tra Genova, Brasile, Canada e Lione fino alla scelta di lasciare casa per trasferirsi a Roma. Sarà proprio la città eterna a restare incantata dalla bellezza di Moana;  a Roma, infatti, comincia a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo posando inizialmente come modella e comparsa in alcuni film.

Moana Pozzi: il grande successo nel cinema e in tv

Nel 1982 conduce Tip Tap Club, un programma per bambini su Rai2 e contemporaneamente è protagonista di alcuni film porno usando però degli pseudonimi. Nonostante ciò viene scoperta e costretta a lasciare il programma. Così nel 1986 debutta definitivamente nel mondo dell’hard con il film “Fantastica Moana” per la regia di Riccardo Schicchi. Il successo è straordinario e film dopo film il nome di Moana supera i confini nazionali. Sono più di 37 i film girati dalla porno attrice che può vantare anche un’autobiografia dal titolo “La filosofia di Moana” pubblicata nel 1991. Un libro cult che all’epoca ha fatto molto scalpore per la presenza di una lista di uomini con cui Moana avrebbe fatto sesso; una sorta di classifica con tanto di votazioni alle prestazioni di alcuni partner occasionali più o meno noti nel mondo dello spettacolo tra cui figura anche un politico molto in voga durante quegli anni. Sempre nel 1991 produce un film d’animazione dal titolo “Moanaland” insieme a Mario Verger premiato a New York con la menzione speciale durante l’Erotic Film.

Il Partito dell’Amore e la prematura scomparsa di Moana

Nel 1992 decide di tentare la carriera politica con il Partito dell’Amore creato insieme all’amica Ilona Staller, nota a tutti come Cicciolina. Per quattro lunghi mesi è protagonista indiscussa nelle radio, in televisione e sulla stampa nazionale ed internazionale con più di duecento articoli pubblicati. Il programma del Partito dell’Amore di Moana riguardava diversi temi tra cui la lotta alla corruzione politica e alla criminalità organizzata. Non vince le elezioni, ma la sua fama è in continua ascesa.  Poco dopo, infatti, il nome di Moana conquista anche il mondo della moda: nel 1993 è in passerella a Milano per lo stilista Karl Lagerfeld generando ancora una volta mille polemiche. Il tragico epilogo arriva il 17 Settembre 1994: Moana muore a soli 33 anni in una clinica di Lione per un grave tumore al fegato. Muore la donna, ma non il mito, la leggenda che Moana ha creato e che “non invecchierà mai“. Del resto l’attrice amava questa frase “Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai“, un pensiero che esprime il senso della sua esistenza vissuto sempre al massimo tra clamore e successo.