Calo del desiderio: come far fronte alla crisi di coppia

Calo del desiderio: come far fronte alla crisi di coppia

Come affrontare il calo del desiderio nella coppia? Cosa fare quando l’attività sessuale ricca e coinvolgente dei primi tempi viene sostituita da una routine monotona e insoddisfacente e l’intesa intima tra i partner comincia a svanire?

Per far fronte al calo del desiderio è essenziale innanzitutto ricordare che non esiste un’unica soluzione utile per tutte le relazioni. Bisogna considerare inoltre che ogni coppia è destinata ad attraversare alcune fasi fisiologiche di evoluzione che la conducono dall’innamoramento iniziale all’amore maturo, dalla prima fase di passione sfrenata, a un secondo  momento di gestione della vita comune, progettualità e diminuzione dell’aspetto erotico e passionale. Tanti i casi in cui, presi dalle attività quotidiane e dallo stress, i partner non siano in grado di vivere una sana e appagante sessualità per finire, con l’avanzare del tempo, alla rottura di quell’equilibrio affettivo e intimo essenziale nella vita di coppia.

Calo del desiderio: le cause

Tra le cause principali del calo del desiderio troviamo fattori clinici e psicologici. Alla base di un notevole calo della passione infatti possiamo annoverare sbalzi ormonali provocati da disfunzioni tiroidee o da una gravidanza, l’assunzione di particolari medicinali come la pillola anticoncezionale o alcuni antidepressivi e tranquillanti. La depressione in particolare, disturbo assai diffuso soprattutto tra i giovani, può essere accompagnata da un notevole calo del desiderio sessuale. Essenziale per risolvere tutte queste cause di origine clinica sarà dialogare col proprio medico curante e con medici specialisti in modo da poter controllare l’insorgere di gravi disturbi e monitorare l’assunzione di medicinali. Tra i fattori psicologici alla base di una crisi di coppia troviamo invece stanchezza e stress, elementi che spesso determinano un forte calo del desiderio. In questo caso pazientare sarà la soluzione, cercando di ritagliare col partner momenti di serenità durante i quali potersi dedicare alla propria vita intima. Eventi significativi e dolorosi come ad esempio la perdita del lavoro, un trasloco o la morte di una persona cara possono dare il colpo di grazia al sex appeal, provocando un preoccupante calo della libido. In questo caso sarà necessario dare tempo alla propria mente di elaborare il trauma e, se necessario, si dovrà consultare un medico. Anche una scarsa autostima e una cattiva immagine di sé possono essere alla base di problemi nell’erotismo. Piacersi, infatti, è essenziale per piacere e condividere momenti di intimità soddisfacenti.

Calo del desiderio: la soluzione

Al calo del desiderio, maschile e femminile,  spesso si può trovare una soluzione attraverso semplici stratagemmi psicologici e gesti quotidiani. Per prima cosa è necessario affrontare senza paure l’argomento attraverso un dialogo di coppia sincero e onesto, che non preveda toni d’accusa, fraintendimenti e rancori. Se l’assenza di stimoli può mettere a tacere il desiderio, semplici abbracci, carezze, gesti d’affetto e dialoghi maliziosi possono riaccendere la miccia della passione. Essenziale per condurre una sana vita sessuale di coppia sarà evitare con tutte le forze di diventare schiavi della routine, creando un giusto equilibrio tra i momenti di condivisione e quelli di solitudine e autonomia. L’elemento sorpresa, inoltre, è essenziale per riaccendere la passione. Non è detto infatti che da semplici attività quotidiane possano scaturire inaspettati momenti di intesa intima.