Catalogna: tra dialogo e indipendenza

Catalogna: tra dialogo e indipendenza

Dopo il referendum del primo ottobre il presidente catalano Puigdemont ha chieso ufficialmente l’indipendenza della Catalogna sospendendola  poi per negoziare con Madrid

Catalonga, Puigdemont: “Sì all’indipendenza ma sospendiamola per negoziare”

Il discorso Puigdemont

E’ un momento di dimensione storica eccezionale. Sì all’indipendenza, ma propongo di sospenderla per qualche tempo per procedere con negoziati”. E’ questo il succo del discorso che il presidente Puigdemont ha tenuto dinnanzi al suo govenro catalano, la Genaralitat, mentre migliaia di indipendentisti scendevano in piazza a Barcellona . Il discorso si è concluso con la firma di un documento che prevede la creazione di una Repubblica Catalana che collabori con lo Stato spagnolo. “Non siamo golpisti, siamo e resteremo un solo popolo.Nelle ultime ore e giorni, molte persone hanno parlato con me e dato suggerimenti, tutte idee lecite e rispettabili ma quel che presenterò oggi non è una decisione personale, ma il risultato del primo ottobre.I sondaggi dicono sì all’indipendenza, e questa è l’unica lingua che capiamo. Quindi, dichiaro l’indipendenza”, ha affermato Puigdemont

La palla passa a Madrid

Dopo il discorso del presidente del governo catalano, c’è grande attesa per quella che sarà la risposta di Madrid. il governo Rajoy per il momento è contro Puigdemont che accusa di aver fatto “un’inammissibile dichiarazione d’indipendenza”.”Non cederemo al ricatto”, fanno sapere da Madrid .Non stanno mancando però i tanti in extremis per il dialogo come quello del sindaco di Barcellona Ada Colau che sostiene l’insufficienza del referendum per dichiarare l’indipendeza dalla Spagna. In campo anche otto premi nobel per la pace come Adolfo Pérez Esquivel, Rigoberta Menchu e Jose Ramos-Hort che , attraverso una lettera, hanno chiesto la mediazione tra leader catalani e spagnoli per risolvere la questione.

Il documento segreto

Ad alzare però ancora di più la tenzione spunta un documento segreto , che il governo catalano nega di conoscere, pubblicato da El Pais. Secondo il quotidiano spagnolo, gli indipendentisti catalani avrebbero progettato un indipendenza a tappe fino ad uno strappo che obblighi Madrid al negoziato