Dies – Consigli Quotidiani: Mediazione tributaria p. 2

Dies – Consigli Quotidiani: Mediazione tributaria p. 2

Come funziona la mediazione fiscale? Quali sono le regole da seguire? 

La Mediazione tributaria è obbligatoria per gli atti notificati dal 1 aprile 2012,  ricevuti dal contribuente e per importi fino a 20.000,00 €. Il valore dell’atto è determinato con riferimento alla maggiore imposta accertata al netto delle sanzioni e degli interessi. Per gli atti che irrogano solo le sanzioni il valore è determinato con riferimento esclusivamente alla somma di queste. 

medIn caso che l’atto contenga contributi o multe, il valore va determinato al netto di queste.                                                                                                       A quali atti si applica la mediazione?:
Avviso di accertamento
Avviso di liquidazione
Provvedimento che irroga sanzioni
Ruolo /Cartella di pagamento che riguarda l’Agenzia
Rifiuto espresso e tacito rimborso tributi, sanzioni e interessi
Diniego o revoca agevolazioni
 Ogni altro atto emesso dall’Agenzia delle Entrate per il quale la legge prevede autonoma impugnabilità in Commissione
A quali atti non si applica la mediazione:
Cartella di pagamento (salvo che non riguardi anche l’agenzia delle Entrate)
Avviso di mora e/o di intimazione di pagamento
Iscrizione di ipoteca su immobili e fermo amministrativo beni mobili registrati
Atti relativi ad operazioni catastali
Termini e  modalità di presentazione del ricorso reclamo per mediazione
ENTRO 60 GIORNI DALLA NOTIFICA DELL’ATTO DA IMPUGNARE, PROPORRE RICORSO RECLAMO. La sospensione dei termini feriali non si applica alla mediazione
TRASCORSI 90 GIORNI DALLA NOTIFICA DEL RICORSO, SE L’UFFICIO NON RISPONDE SI DISPONE DI 30 GIORNI PER DEPOSITARE IL RICORSO. Se l’ufficio risponde devo depositare il ricorso entro 30 giorni dal ricevimento dell’atto. Per evitare la Mediazione basta notificare il ricorso solo a Equitalia, ovviamente devono sussistere motivi ad essa riferibili
Ai sensi della Circolare n.9/E del 19/03/2012 emessa dall’Agenzia delle Entrate Direzione affari legali e contenzioso, perfettamente in linea con la sentenza della Cassazione a sezioni Unite sentenza n.16412 del 25 luglio 2007, in alternativa alla mediazione il ricorrente puo’ citare solo il Concessionario non sussistendo litisconsorzio necessario.
Se si raggiunge un accordoRIDUZIONE DELLE SANZIONI 40% L’ACCORDO SI PERFEZIONA CON IL PAGAMENTO DELL’INTERO IMPORTO O CON LA PRIMA RATA SE  IN 8 RATE TRIMESTRALI.
L’Ufficio deve valutare 3 parametri :
1.Incertezza della questione controversa
2.Grado di sostenibilità della pretesa
3. Economicità Azione  amministrativa