Il fantasma di Moncalieri, il bambino che non esisteva

Il fantasma di Moncalieri, il bambino che non esisteva

Raccapricciante scoperta fatta a Moncalieri. I carabinieri trovano un bambino fantasma nascosto in casa da 7 anni

Moncalieri, il bambino: “Vorrei giocare ma non conosco nessuno

La scoperta del bambino di Moncalieri

48 ore fa un carabiniere doveva notificare un atto giudiziario ad una donna di Moncalieri. Secondo la scheda anagrafica la donna risultava nubile e senza figli. Il carabiniere si è poi accorto del bimbo che ha rivelato di aver ben 7 anni . “Non ho due nomi, cos’è il cognome?”,ha risposto addirittura il bambino quando gli sono state chieste le generalità dal carabiniere. La madre, tentennando platealmente, ha cercato di dare una spiegazione plausibile al militare. “Mio figlio è nato a Moncalieri. Il mio compagno mi aveva detto che ci avrebbe pensato lui a registrarlo”, ha detto la donna. Il bambino invece fino ad ora non esisteva per nessuno, nè per l’anagrafe e nemmeno per Comune, assistenti sociali, scuola e vicini di casa

La verità di Moncalieri

Il bambino risulta essere privo di carta d’identità, codice fiscale e non è mai andato a scuola. L’unica cosa che si ha di lui è la scheda del parto dove risulta registrato con un falso cognome. “Non so scrivere”, ha detto il piccolo ai carabinieri prima di chiedere uno zaino e un grembiule: “Ce l’hanno i bambini che vedo dalla finestra”, ha detto ai militari. “Quando due mesi dopo gli ho chiesto se avesse registrato Daniel, mi ha risposto di non averlo mai fatto, ma che non avrei dovuto preoccuparmi di nulla”, ha detto la madre cercando di dispiegare l’incredibile situazione del bambino. Secondo i Carabinieri il cognome sulla scheda del parto è falso perché il padre, ora irreperibile, non aveva mai voluto riconoscere il bambino che è rimasto vittima innocente di una bugia per 7 lunghi anni. Adesso sta bene ed è stato affidato con la madre ai servizi sociali. Entrambi i genitori sono stati denunciati per inosservanza dell’obbligo di istruzione