Franceschini: 1000 assunzioni entro il 2017. E intanto si sfiora il record di 50 milioni di ingressi nei musei

Franceschini: 1000 assunzioni entro il 2017. E intanto si sfiora il record di 50 milioni di ingressi nei musei

Uno sguardo ai numeri delle assunzioni e introiti del settore museale Italiano: dalle assunzioni agli ingressi nei musei passando per il successo degli Art Bonus.

Assunzioni, Art Bonus, valorizzazione del patrimonio culturale Italiano: ecco i temi espressi dal ministro Dario Franceschini in occasione della audizione in commissione Istruzione al Senato.

L’impegno di arrivare a 1000 assunzioni nel 2017

Assunzioni. Un tema molto ostico per gli operatori ed esperti del settore dei beni culturali.  Le assunzioni previste all’interno del settore Beni Culturali sono state estese da 500 a 700 – ma l’intenzione del ministro Dario Franceschini è di arrivare a 1000 assunzioni – compatibilmente con i bilanci del Ministero.. Nel dettaglio fino ad oggi sono stati assunti 6 antropologi, 12 etno-antropologi, 127 archivisti, 54 bibliotecari, 40 comunicatori e 65 storici dell’arte. E se i numeri di visitatori e degli introiti aumentano ogni anno – le assunzioni faticano a decollare. Si pensi ad esempio che che solo grazie alla istituzione degli Art Bonus si hanno avuto “entrate per 175 milioni, con 5400 donatori – un trend in crescita grazie alle agevolazioni fiscali ad essi connesse.

Sfiorato il record di 50 milioni di ingressi nei musei

I numeri legati alla “Cultura” crescono ogni anno. Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, nel corso della conferenza stampa sul parco archeologico del Colosseo ha dichiarato :“I musei italiani stanno andando verso il record assoluto di 50 milioni di ingressi nel 2017, un dato mai registrato in precedenza e che rappresenta un trend tutto italiano con un tasso di crescita di oltre il 7%. In questo contesto, i numeri del primo semestre di quest’anno fanno presagire per il Colosseo ben 7 milioni di visitatori entro dicembre, con una crescita rispetto al 2016 che al momento è attestata sul 12%”.  E se i viaggiatori vogliono e cercano sempre più un turismo esperienziale, la direzione da imboccare è quella di una valorizzazione del patrimonio culturale a 360° – bisognerà sempre più valorizzare oltre che tutelare.

Photo Credit: Dario Franceschini Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo – @ MIBACT