Giornata Mondiale contro l’Aids: test gratuiti in diverse città. La lotta inizia dalla prevenzione

Giornata Mondiale contro l’Aids: test gratuiti in diverse città. La lotta inizia dalla prevenzione

Test gratuiti in diverse città, dibattiti e campagne social: tutte le iniziative previste in occasione della Giornata Mondiale contro la lotta all’Aids. La lotta per combattere il contagio dal virus dell’HIV inizia dalla prevenzione

Ricorre oggi, venerdì 1 dicembre, l’anniversario della “Giornata Mondiale contro l’Aids“. A distanza di 39 anni dalla sua attuazione, l’obiettivo della manifestazione è sempre lo stesso, sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto ad una malattia, subdola e incurabile, che, ancora oggi, continua silenziosamente a mietere migliaia di vittime. I numeri diffusi, infatti, dalla World Health Organization parlano chiaro: nel 2016, sono stati 36,7 milioni i casi di contagio dal virus HIV, con oltre 1 milione di decessi dovuti a complicazioni di salute legate all’infezione. Se, a livello globale, la situazione appare già piuttosto critica, in Italia sono state riscontrate 3451 nuove diagnosi di Aids, con una leggera diminuzione rispetto agli anni precedenti, minima tuttavia per gli under 25. Cifre elevate e allertanti che non possono essere trascurate, e che spingono a premere l’acceleratore sul pedale della prevenzione.

Che cos’è l’Aids? Dalla patologia agli stereotipi

L’Aids, o sindrome da immunodeficienza acquisita, è una malattia del sistema immunitario causata dal virus dell’HIV. Tale patologia interferisce con il corretto funzionamento del sistema immunitario stesso limitandone l’efficacia, e rendendo perciò chi ne è affetto più suscettibile ad infezioni. Il virus può essere trasmesso in diversi modi, tra cui tramite rapporti sessuali, trasfusioni di sangue e contatto con aghi infetti. Il primo caso clinico riconosciuto di Aids si attesta al 5 giugno 1981, in cinque uomini omosessuali di Los Angeles. Per questo motivo, dati i numerosi casi riscontrati nelle comunità omosessuali, per diverso tempo la patologia è stata connotata come “immuno deficienza gay-correlata”. Nonostante al giorno d’oggi la ricerca stia facendo passi da gigante, con terapie farmacologiche mirate ed efficaci, sino all’attuale sperimentazione di un vaccino, purtroppo l’infezione da HIV resta ancora incurabile. E da combattere non c’è soltanto la malattia, ma tutti gli stereotipi di genere correlati all’Aids, che ne fanno una delle patologie più stigmatizzate della società contemporanea. Chi combatte contro questa malattia, lotta ogni giorno anche contro stereotipi culturalmente condivisi: la sensibilizzazione dell’opinione pubblica deve, necessariamente, partire da qui.

Giornata Mondiale contro l’Aids: tutte le iniziative

Tante le iniziative previste nel corso della giornata di oggi per celebrare la Giornata Mondiale contro l’Aids. A Roma, gli operatori della Croce Rossa saranno alla Stazione Termini con il camper dell’Unità di strada dalle 16 a mezzanotte per effettuare test gratuiti. A partire dalle 20:30, inoltre, sarà possibile effettuare il test alla Gay Street. A Firenze, invece, prosegue l’appuntamento con il Festival dei diritti, iniziato lo scorso 25 novembre, con incontri, dibattiti e proiezioni atti a sensibilizzare i cittadini sul tema dell’HIV. A partire da oggi, ancora, presso le sedi di Anlaids, Lila e Arcigay su tutto il territorio saranno distribuiti gratuitamente migliaia di profilattici a marchio Coop nell’ambito dell’iniziativa “fallo-protetto“. Il ministero della Salute, infine, ha promosso una campagna di sensibilizzazione sul tema dell’Hiv con la collaborazione di diversi youtuber, che posteranno sui propri social dei video messaggi sottolineando l’importanza della prevenzione. Per restare aggiornati e seguire tutte le iniziative della Giornata, su Twitter l’hashtag ufficiale è : #WAD2017.