Gomorra 3, i segreti della serie

Gomorra 3, i segreti della serie

Nella stagione di Gomorra potrebbero essere i personaggi femminili i pilastri della serie. Ecco le parole della regista Francesca Comencini

Gomorra, Comencini: “Rapporti ambigui e psicologie complesse”

I personaggi femminili di Gomorra

Il 14 e il 15 novembre Gomorra 3 sarà trasmesso per la prima volta nelle sale cinematografiche per poi andare in onda il 17 novembre su Sky. In questa stagione potrebbe crescere l’importanza dei personaggi femminili di Patrizia e Scianel molto più maturi rispetto alla serie precedente come spiega la regista Francesca Comencini:”Due protagoniste che amo profondamente, due attrici molto forti che nella terza stagione crescono ancora: Scianèl ha perso il figlio, Patrizia il compagno, sono le ultime donne rimaste in un mondo uomini. Hanno un rapporto ambiguo e molto potente”. La loro alleanza ,come sembrerebbe dal teaser della serie, potrebbe segnare fortemente la nuova stagione di Gomorra

Il contagio e il centro di Napoli

Un’altra cosa fondamentale sarà come sempre il contagio con fatti reali con la camorra che esce dalle piazze di spaccio e penetra sempre di più nel quartiere cittadino. “Il contagio, già presente nella prima stagione, nella terza si allarga e cambia forma. Ad esempio, Valerio è un giovane della Napoli bene affascinato dal male. La periferia contagia il centro: è un fenomeno attuale, interessante e piuttosto misterioso, insondabile. Non sono una sociologa, ma cerco di spiegarlo così: è come se le nostre grandi città, le nostre democrazie piene di valori positivi nei quali credo profondamente, portassero dentro di sé sacche gigantesche come la criminalità organizzata, che divorano il resto”, spiega la Comencini. Non per questo si è girato nel centro di Napoli tra i decumani. “Per la prima volta il cuore antico di Napoli entra con prepotenza nel racconto visivo di “Gomorra”. Gli scontri, le faide, si sono spostate dalla periferia al centro”, conclude la regista