Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, è al capolinea?

Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, è al capolinea?

In queste ore è un coro unanime, l’invito rivolto a Virginia Raggi di dimettersi da sindaco di Roma. Da destra con Meloni e Salvini, a sinistra con Frassina.

Roberto Saviano al sindaco di Roma: “Deve dimettersi”.

Il M5S in tensione per lo scandalo Marra

L’arresto di Raffaele Marra fa esplodere in tutta la sua evidenza la fragilità politica della sindaca Virginia Raggi che fino a ieri aveva sostenuto di averlo scelto perchénemico dei poteri forti“. Oggi lo definisce come uno dei 23/mila dipendenti del Comune di Roma, un “quisque de populo“, direbbero gli antichi romani, perché quelli moderni lo definirebbero generosamente “una sola”. Una pezza che il sindaco ha cercato di mettere  chiedendo scusa ai romani. Ma non sembra sufficiente, come  testimonia Paola Taverna per la quale “Chiedere scusa non basta“.  Per conoscere il clima che regna nel M5S è molto significativo il post su facebook del deputato Giuseppe BresciaCredo che ciò che sta accadendo a Roma sia gravissimo: Marra è stato arrestato per corruzione e fino a ieri Virginia Raggi lo difendeva a spada tratta..”. Non sono io a dover dire cosa dovrebbe fare ora il sindaco di Roma ma di certo chi, all’interno del MoVimento, nei mesi scorsi ha difeso questa linea scellerata dovrebbe smetterla di giocare al “piccolo stratega”. perché evidentemente non ne è in grado e arreca solo danno al MoVimento”.  

Roberto Saviano chiede le dimissioni della Raggi, ma non solo lui.

Oggi il giornale “La Repubblica” ha pubblicato un lungo e dettagliato articolo con il quale lo scrittore Roberto Saviano spiega le ragioni che dovrebbero spingere Virginia Raggi a fare un passo indietro dopo la vicenda Marra. Dice  Saviano che la diversità non è solo uno slogan, ma va dimostrata nei fatti:  “Scegliendo Marra, Virginia Raggi non ha agito diversamente dai suoi predecessori.  I pochi mesi di amministrazione Raggi a Roma sono bastati a farci comprendere quanto il M5S sia fragile. Una denuncia che si sta sollevando anche al suo interno, come dimostra il clima che sta infuocando il confronto tra le diverse correnti romane e parlamentari”. Gli fa eco il settimanale on line di Famiglia Cristiana  che ha titolato ‘Giunta Raggi game over‘, evidenziando che “Dopo l’ennesimo colpo di scena nella sua giunta la sindaca di Roma dichiara di voler tirare avanti: ma forse è arrivata alla fine della sua esperienza politica. Un problema lacerante per il Movimento Cinque Stelle