Il sonno è un toccasana per la bellezza: chi dorme poco è meno attraente

Il sonno è un toccasana per la bellezza: chi dorme poco è meno attraente

E’ la scienza a confermare il mito del sonno di bellezza. Chi dorme poco, infatti, risulterebbe meno attraente

A scoprirlo è un nuovo studio dei ricercatori dell’Università di Stoccolma pubblicato sul Royal Society Open Science Journal: chi dorme poco risulterebbe meno attraente. Sebbene non sia necessario scomodare la scienza per comprendere che il riposo è un toccasana per la bellezza e per la salute, la ricerca ha dimostrato come il sonno influisca sull’idea di bellezza, salute e credibilità degli individui. Chi dorme poco, infatti, non solo risulterebbe meno attraente, ma anche meno “gradito” socialmente.

Il sonno è un toccasana per la bellezza: la ricerca

La ricerca ha coinvolto 25 “modelli” volontari che si sono fatti fotografare dopo aver accumulato due notti consecutive di riposo e, successivamente, dopo aver dormito solo 4 ore per due giorni di fila. Quindi le foto sono state mostrate a 122 persone ed è stato chiesto loro di dare un voto ai soggetti fotografati in base alla bellezza, alla salute, al livello di sonno e alla credibilità. I “modelli” che avevano dormito poco sono stati considerati meno attraenti, meno in salute e, ovviamente, più assonnati. Ai 122 soggetti incaricati di giudicare le foto è stato quindi chiesto quanto avrebbero voluto socializzare con le persone ritratte e la totalità dei “giudici” avrebbero scelto di socializzare con chi aveva riposato bene.

Il sonno e i rapporti sociali

Secondo gli autori della ricerca, guidati dalla dottoressa Tina Sundelin, responsabile dello studio condotto dall’Università di Stoccolma, “Questi risultati suggeriscono che la mancanza di sonno possa essere rilevata in un viso e che le persone sono meno inclini ad interagire con chi pare aver dormito poco“. Il sonno, quindi, oltre che essere un alleato della bellezza, predisporrebbe ai rapporti sociali.