Le proprietà del finocchio, i consigli di bellezza e benessere per il fine settimana

Le proprietà del finocchio, i consigli di bellezza e benessere per il fine settimana

Un prezioso alleato dopo le abbuffate delle Feste. Aromatico e digestivo, l’ideale per iniziare con gusto il periodo detox

Il finocchio è conosciuto sin dall’antichità per le sue proprietà terapeutiche. Un alimento della salute, crudo, cotto o decotto. Anche i suoi semi sono un segreto di benessere e bellezza per depurarsi e ritrovare l’equilibrio. Scopriamo tutte le sue virtù.

L’origine e le proprietà del finocchio

Il nome scientifico è Foeniculum vulgare e appartiene alla famiglia delle Apiaceae. La pianta del finocchio è originaria del bacino del Mediterraneo e i greci la chiamavano “marathron”. Una leggenda narra che il finocchio cresceva nella zona dove si svolse una delle battaglie più famose della storia antica, quella di Maratona. Aromatico e ricco di proprietà benefiche era molto usato anche nell’Antico Egitto e nella Roma antica. Oggi si coltiva in tutta l’area del Mare Nostrum. Generoso e poco esigente si adatta facilmente al terreno a disposizione.

Il finocchio è ricco di sali minerali come potassio, calcio, fosforo, sodio, magnesio, ferro, zinco, manganese, selenio, flavonoidi e vitamine A, del gruppo B, e C. Un alimento utilizzato sin dall’antichità per le sue proprietà digestive e carminative grazie al contenuto di olii essenziali che stimolano la produzione dei succhi gastrici. Combatte inoltre i fastidiosi gonfiori addominali ed eliminano la flatulenza. E’ un protettore di tutto l’intestino in particolare del colon. Una cura naturale in caso di spasmi addominali per il contenuto di anetolo, una sostanza che calma le contrazioni.

Un ortaggio che depura il fegato, abbassa il colesterolo nel sangue e disintossica l’organismo dalle tossine. Contrasta l’anemia per la presenza di ferro e ha la capacità di regolare la pressione sanguigna grazie al potassio, una prevenzione naturale contro ictus e infarto. Alimento particolarmente indicato in questo periodo anche per contrastare i malanni di stagione aumentando le difese immunitarie. Secondo gli ultimi studi il finocchio ha proprietà antitumorali soprattutto per le patologie legate al fegato e al seno. Prevenzione ma anche aiuto naturale per i pazienti in chemioterapia. Il contenuto di flavonoidi, alcaloidi e fenoli protegge l’organismo dagli effetti nocivi della cura.

Proprietà per la bellezza

Il finocchio è un alimento da consumare anche per la bellezza della pelle. Il contenuto di vitamina C e di antiossidanti mantiene l’epidermide elastica. Ha la capacità di riparare i tessuti ed è indispensabile per la formazione del collagene. Una verdura detox che aiuta a mantenere la linea e a purificare in nostro organismo. Leggero e fresco si mangia senza pensieri, 100 grammi apportano solo 31 calorie. Anche i suoi semi sono alleati di benessere e bellezza, ideali da assaporare in insalate light e per tisane depurative dopo le Feste.