Mangiare la frutta di stagione è importante, ecco perché

Mangiare la frutta di stagione è importante, ecco perché

È ormai chiaro a tutti, o quasi, che per stare bene ed in salute è fondamentale seguire una corretta alimentazione abbinata ad uno stile di vita sano. Grazie a studi approfonditi, gli esperti sono giunti alla conclusione che mangiare la frutta di stagione è molto importante per il nostro organismo e per la salute del nostro amato pianeta. Ci sono, infatti, una serie di vantaggi e benefici che derivano dal consumo di frutta di stagione, che fondamentalmente rifiuta la logica industriale applicata alla coltivazione dei prodotti della terra, una logica che nel volerci fornire ogni tipo di alimento per 12 mesi all’anno contribuisce all’inquinamento del pianeta, alla cultura dello spreco alimentare e che piega eccessivamente il mondo naturale agli scopi dell’uomo, sempre più rivolto agli interessi economici più che a quelli sociali.

I principali vantaggi

Tra i numerosi vantaggi nel consumo di frutta di stagione, due questioni su tutte la fanno da padrona: il gusto e la salute. I prodotti di stagione, infatti, sono più buoni, saporiti e profumati, questo perchè la coltivazione non è stata forzata in maniera innaturale e quindi i frutti riescono a dare il meglio di sè. Spesso, infatti, quando si consuma frutta fuori stagione, si ha la sensazione di avvertire un sapore strano, quasi chimico. Questo perchè nella filiera produttiva industriale si lavora a ritmo forsennato utilizzando metodi anche leciti sotto il profilo giuridico, ma che compromettono la qualità del frutto e con essa la nostra salute. L’abuso di pesticidi è pericolosissimo per il nostro organismo, alcuni infatti sono oggetto di forti controversie internazionali, come il glifosato.

Utilizzare un metodo biologico, invece, permette alle piante di seguire il loro normale ciclo di vita, garantendo una quantità maggiore di nutrienti e principi attivi, che apportano la giusta quantità di calorie utili al nostro organismo in relazione al periodo dell’anno.

Vantaggi per l’ambiente

Il consumo di frutta di stagione è un toccasana non solo per il nostro organismo, ma anche per l’ambiente. Negli ultimi anni è cresciuta la consapevolezza del “chilometro zero”. I consumatori sono consapevoli della grande quantità di acqua ed energia, spesso derivante da quei combustibili fossili che hanno un ruolo determinante nell’inquinamento, che è necessaria per soddisfare una platea indifferenziata geograficamente e di numero potenzialmente sterminato. In pratica, coltivare frutta fuori stagione ha un costo molto elevato, non solo a livello economico, ma anche ambientale. E pertanto vengono fuori frutti inquinanti, come inquinanti sono fertilizzanti e pesticidi usati per coltivarli.

Senza considerare il costo dei trasporti su gomma o per via aerea, ulteriore anidride carbonica che si va ad aggiungere a quella già presente in atmosfera. Un consumo biologico, quindi, di frutta di stagione, ci permette di dare il nostro contributo contro inquinamento e sprechi, praticando la strada della sostenibilità ambientale. Si tratta di un piccolo stravolgimento delle proprie abitudini alimentari che comporta una grande vittoria in termini di benefici ecologici e per la nostra salute. Quindi, il consiglio, è quello di mangiare tanta frutta, di stagione, ovviamente.