Moda curvy, quando la bellezza è senza taglie

Moda curvy, quando la bellezza è senza taglie

La rivoluzione del mondo curvy prende finalmente piede sulle passerelle. L’era della “donna grissino” sta per finire, lasciando spazio alle donne reali. Che siano snelle ma formose, in carne o plus size, la moda curvy ha tanto da offrire alle donne orgogliose delle proprie curve

Per affrontare l’attuale argomento della rivoluzione del mondo curvy e della moda curvy  è necessario fare una preziosa premessa: tutte le donne, proprio in quanto donne, sono belle e hanno il diritto di piacere e piacersi. La bellezza, strano ma vero, risiede tutta nel cervello e sensualità e fascino non dipendono assolutamente dai centimetri di stoffa utilizzati per vestire gambe e fondoschiena. Essenziale sarebbe, per cominciare ad amarci, trovare il modo di  accettarci per quello che siamo, consapevoli che è nella diversità che contraddistingue ciascuno di noi che risiede la vera bellezza.

Moda curvy, la bellezza oversize

Molto spesso acquisire la capacità di sfruttare i punti di forza e nascondere i punti di debolezza attraverso il vestiario non è semplice. Alle donne formose, portatrici sane di curve mozzafiato, viene incontro la moda curvy. Negli ultimi anni lo stereotipo di bellezza femminile è stato costruito su un modello di estrema magrezza creando, in alcuni casi, una visione del mondo a dir poco distorta e ai limiti della realtà. Le nuove offerte sul mercato della moda e la recente rivoluzione dell’orgoglio curvy , aiutano moltissime donne a sentirsi a proprio agio in una comoda taglia L e a essere orgogliose del proprio corpo. Essere attraenti e belle pur non indossando una taglia 40 è quindi possibile? Ebbene sì. Circa l’80% delle donne, infatti, indossa dalla taglia 44 alla taglia 50 senza per questo non risultare eleganti, belle, sicure e curate.

Moda curvy, orgoglio curvy alla riscossa

Nell’Antica Grecia la bellezza si misurava in proporzione, armonia e simmetria ed è proprio dell’armonia, intesa come giusto connubio di  morbidezza ed eleganza, condite da un pizzico di autoironia e sex appeal, che si occupa la moda curvy. Grazie all’abbinamento di colori e fantasie, studiando con cura il taglio dei vestiti e costruendo uno stile ad hoc per ogni donna, la ricca offerta della moda curvy finalmente permette alle donne dai fianchi morbidi e dal seno importante di indossare abiti belli e funzionali. La moda curvy risulta molto apprezzata anche dagli uomini, che dichiarano di preferire alle donne  magrissime ragazze in carne e formose. Tantissime poi, tra star e modelle curvy e plus size ad abbracciare lo stile della moda curvy, rinunciando con gioia a sforzi dietetici sovrumani in cambio di cosce tornite e volti pieni. Tra le modelle curvy più famose, molte sperano un giorno che non ci sia più la necessità di definire la categoria curvy ma che la moda cominci a includere naturalmente quelle che sono le taglie delle donne reali.

Photo credits: ilpuntod.com

 

 

  • jamiered11

    Leggendo diversi tuoi articoli provo un certo disagio! Sono una ragazza di circa 30 anni e mi sforzo di fare una vita sana: dieta equilibrata e una giusta attività fisica. Nonostante ciò la mia taglia oscilla sempre (senza troppo sforzo) tra la 38 e la 40. Quindi rientro in quelle che tu definisci “ragazze grissino”. Se mi guardo intorno anche le mie amiche e colleghe hanno un fisico simile al mio. Ecco, mi domando e ti domando: dobbiamo sentirci per forza meno intelligenti o meno desiderabili o meno felici?
    Avverto nelle tue parole discriminazione nei confronti di chi vive la sua condizione di “ragazza grissino” serenamente, condizione che molte non hanno scelto.

    • Ilario Michelini

      Ma dieta equilibrata che vuol dire? Due pomodori e patate scondite? Ho avuto un sacco di colleghe donne grissino, mangiavano zero, in pausa pranzo andavano a fare jogging, e il weekend in montagna…. se sei così pure te, si la colpa è tua.

      P.s.
      Tra uno scheletro che cammina e una 50, da uomo volgare dico proprio: se non c’è nulla da toccare, meglio fare da soli.

    • Alessandra Antonazzo

      Cara jamiered11, nessun tipo di discriminazione nei confronti delle donne che, come te, hanno un fisico asciutto e snello di natura.
      L’articolo si proponeva semplicemente di dare alcuni consigli in fatto di moda curvy e stile alle donne che, diversamente da te, devono combattere ogni giorno con qualche chilo di troppo o un fisico formoso.
      Mi spiace tu ti sia sentita ferita o a disagio rispetto ad alcuni articoli, ma dedicare un pezzo alla bellezza oversize non ha nulla di offensivo nei confronti di chi, senza troppo sforzo, riesce ad entrare in una taglia 40.