Domodossola, multa di 5 mila euro ai genitori di una minorenne sorpresa a fare la pipì in piazza

Domodossola, multa di 5 mila euro ai genitori di una minorenne sorpresa a fare la pipì in piazza

I genitori di una minorenne, sorpresa a fare pipì in Piazza del Mercato a Domodossola, sono stati costretti a pagare 5 mila euro di multa per “atti contrari alla pubblica decenza”

Una multa di 5 mila euro, una sanzione di 400 euro e 7o euro di risarcimento per aver rovinato un’aiuola: sono questi i risultati dei primi due mesi di funzione del sistema di videosorveglianza installato nel centro storico di Domodossola. I genitori di una minorenne, immortalata mentre faceva pipì nella centralissima Piazza del Mercato, sono stati costretti a pagare una multa di 5 mila euro per “atti contrari alla pubblica decenza“. Punita anche una donna che, condannata a una sanzione di 400 euro, non ha prontamente raccolto le deiezioni del suo cane. “Vittime” delle telecamere di videosorveglianza anche tre ragazzini, colpevoli di aver rovinato l’aiuola di Via degli Osci scambiandola per una pista ciclabile.

Il sistema di videosorveglianza

A immortalare gli illeciti sono state le nuove telecamere di videosorveglianza installate nel centro storico. I 13 impianti, che presto saliranno a 25, sono stati posizionati per volere del sindaco Lucio Pizzi che già alcuni mesi fa aveva lanciato una campagna contro l’abbandono degli escrementi dei cani in città, prevedo addirittura alcuni prelievi per risalire, tramite il Dna, ai cani e, di conseguenza, ai proprietari.

Le parole del sindaco

I risultati cominciano ad arrivare pur dovendoci confrontare con i tempi inderogabili previsti dalle procedure della pubblica amministrazione. Entro questa primavera verranno installate altre dodici telecamere, che andranno a coprire il resto del nostro bel centro storico garantendo un più efficace controllo”, ha spiegato il sindaco Lucio Pizzi.

Photo Credits: www. lastampa.it