Plenilunio, la “super Luna” del 14 novembre

Plenilunio, la “super Luna” del 14 novembre

Un “rotondo andare” mutevole e incostante eppure un’attrattiva viscerale, irrinunciabile per l’uomo e la Terra. Domani la musa della scienza e della creatività si rivelerà in tutta la sua meraviglia, grande e luminosa

La Luna è una drammaturgica protagonista che muta il suo volto e passeggia indisturbata nella volta celeste. Vezzosa, vanitosa e consapevole che le onde del mare e gli occhi degli uomini la seguono dalla notte dei tempi continua a creare aspettativa. Il 14 novembre sarà un giorno memorabile per gli astronomi e per gli inguaribili sognatori. Domani la Luna si rivelerà nel freddo cielo novembrino più grande e bella che mai, c’è solo da augurarsi che le nuvole non siano invidiose e coprano la sua bellezza.

 Plenilunio, la “super Luna” del 14 novembre

Prepariamoci ad assistere ad un plenilunio da record. E’ prevista per domani una “super Luna”, con una circonferenza più grande del 12% rispetto alla media e il 30% più luminosa. E’ tanta l’attesa per questa  notte magica, dove sembrerà possibile toccarla con un dito. Un effetto speciale dato dalla incredibile vicinanza alla Terra. Il nostro satellite si troverà al perigeo, la distanza minima dal nostro pianeta. Gli astronomi hanno calcolato 356.511 chilometri, una misura record di vicinanza che si era registrata simile solo nel 1948. Le distanze sono relative e per i nostri termini di paragone quelle dell’astronomia sono spesso difficili da realizzare. Questa lontananza ci sembra comunque irraggiungibile rispetto alla consuetudine terrena eppure sarà un’eccezione per la scienza e un privilegio per i nostri occhi. Gli esperti hanno calcolato che questo spettacolo si ripresenterà nel 2034, proprio per questa ragione domani prepariamoci con il naso all’ insù e confidiamo nel bel tempo di questo imprevedibile mese.

Questo fenomeno è dato dall’eccentricità, lo schiacciamento dell’orbita della Luna attorno alla Terra. La forma dell’orbita è ellittica, proprio per questa ragione la distanza del nostro satellite non è sempre la stessa durante l’anno. Quando si trova in perigeo diventa una “super Luna”: è nel punto più vicino a noi e in opposizione al Sole. Uno spettacolo di scienza mista a suggestione che domani sarà davvero eccezionale. Un’illusione ottica che esalta la protagonista di inni, poesie e fantasie ma anche di conoscenza. La Luna è una compagna bella e silenziosa che ci accompagna da millenni sopra le nostre teste. Rende possibile la vita su questo pianeta determinando l’equilibrio terrestre e continua ad essere punto di riferimento per geni razionali e fonte di ispirazione per menti creative. Sogno e ragione domani sera contempleranno all’unisono la conosciuta meraviglia e l’insolita grandezza.