“Pompei per Tutti”: un percorso di 3km accessibile a tutti

“Pompei per Tutti”: un percorso di 3km accessibile a tutti

Pompei. Tre chilometri privi di barriere architettoniche e accessibili a tutti. Un passo avanti per la fruizione dell’arte per le persone disabili.

Venerdì 2 dicembre alle h. 11.00 il Ministro Dario Franceschini inaugurerà il percorso “Pompei per Tutti”, un itinerario di 3 km accessibile anche ai disabili. Questo percorso oggi costituisce il più lungo itinerario di visita accessibile a tutti, sito in un’ area archeologica, in Italia. L’inaugurazione avrà quindi luogo proprio alla vigilia della “giornata europea per i diritti delle persone disabili”.

Napoli. Pompei per tutti

Un progetto che finalmente porta a concretizzarsi “l’arte fruibile per tutti”. Un itinerario senza barriere, senza ostacoli, percorribile sia da anziani e mamme con le carrozzine sia dalle persone con difficoltà motorie. Da venerdì, sarà inaugurato un percorso di 3 chilometri percorribile da tutti in modo facile e  sicuro.  Il nuovo percorso permetterà l’accesso a 20 monumenti e inizierà dall’ingresso di Porta Marina all’Anfiteatro e per arrivare al Foro e al Tempio di Venere. Il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini con il direttore del Grande progetto Pompei, Luigi Curatoli, e il direttore generale della Soprintendenza Pompei, Massimo Osanna illustreranno l’itinerario. Saranno presenti alcune Associazioni per la promozione e la difesa dei diritti delle persone disabili. 

La cultura accessibile a tutti

Rendere accessibili le mostre o l’accesso ad alcuni monumenti alle persone con difficoltà o problemi motori è tecnicamente fattibile. Più complesso è realizzare un percorso in un sito archeologico in cui le barriere architettoniche e gli ostacoli fanno spesso parte della struttura del percorso. Realizzare un percorso ad hoc per tutti è quindi necessario. Ed è il sito archeologico di Pompei che inizia a rompere queste barriere che fino a ieri impedivano la fruizione e la visita a persone con difficoltà motorie come gli anziani ma soprattutto a chi ha realmente un handicap fisico. Ora tutti potranno ammirare le bellezze di Pompei, Patrimonio Unesco dell’Umanità dal 1997 e uno dei siti archeologici più visitati in Italia (nel 2014 Pompei è stato il secondo sito italiano per numeri di visitatori). L’itinerario, realizzato nell’ambito del Grande Progetto Pompei.

Per maggiori informazioni: http://www.pompeiisites.org/

Photo Credit: http://www.pompeiisites.org