Quinoa: lo “pseudo cereale” per ritrovare le energie in inverno

Quinoa: lo “pseudo cereale” per ritrovare le energie in inverno

Un alimento della salute e inaspettatamente della forma fisica. Tre colori, un’unica carica per ritrovare le energie nel periodo più freddo dell’anno (senza aumentare di peso)

La quinoa è un alimento molto nutriente, ricco di carboidrati ma con un basso indice glicemico. I suoi semi possono essere bianchi, rossi o neri. Ogni tonalità è un compromesso di bontà e leggerezza ideale per ritrovare la carica nel torpore della brutta stagione. Scopriamo perché sceglierla.

Quinoa, lo “pseudo cereale” della salute

La quinoa è un ingrediente sempre più diffuso nei nostri menù. Ma da dove arriva e quali sono le sue proprietà? Originaria del sud America appartiene alla famiglia delle Amaranthaceae e non delle Graminacee come molti pensano. Il suo nome scientifico è Chenopodium Quinoa e la varietà più diffusa e facilmente reperibile anche nei nostri supermercati è la Real.

Questo “pseudo cereale” è ricco di amido e di sali minerali come il calcio, potassio, manganese, fosforo e ferro ma anche di vitamine A, del gruppo B, C ed E. Un alimento indicato per le persone celiache perché non contiene glutine. E’ un ottimo energizzante naturale perché ricco di proteine, carboidrati e fibre: 100 grammi apportano circa 350 calorie. 

La quinoa contiene due sostanze molto importanti per la nostra salute: la lisina che stimola la crescita delle cellule cerebrali e la metionina molto utile per il nostro organismo per la metabolizzazione dell’insulina. Ha inoltre la capacità di ridurre il colesterolo cattivo LDL nel sangue e di contrastare l’anemia grazie all’apporto di ferro: basta una porzione di quinoa per fornire il 15 % del fabbisogno giornaliero.

Un alimento particolarmente indicato anche per proteggere il nostro cuore: i suoi semi sono ricchi di magnesio, sale minerale che previene le patologie cardiovascolari soprattutto le aritmie cardiache e le ipertensioni, inoltre ha la capacità di rilassare i vasi sanguigni e calmare l’emicrania. La quinoa è inoltre una valida alleata anche per la digestione e per il dimagrimento grazie all’apporto consistente di fibre. Una tazza dei suoi semi ne contiene circa 20 grammi ma attenzione a non esagerare, un consumo eccessivo può avere effetti lassativi. Un toccasana per la linea perchè favorisce anche la tonificazione dei muscoli e dei tessuti grazie all’alta quantità di proteine vegetali.