Rimedi naturali contro la stanchezza, il fico come energizzante

Rimedi naturali contro la stanchezza, il fico come energizzante

Il re di settembre non è solo una dolce delizia che coccola il palato, è anche un prezioso alleato per ritrovare le energie dopo una convalescenza o nei periodi di spossatezza

Il fico è il frutto di settembre per eccellenza. Un ingrediente versatile soprattutto per le ricette di pasticceria. Dalle raffinate confetture per torte da cake design al ripieno per biscotti casarecci. Una squisitezza di natura che si reinventa con creatività anche nei piatti di alta cucina come le sperimentazioni che virano all’agrodolce in primi e secondi piatti. Ma il fico è una bontà da gustare e apprezzare anche al naturale, ricchissimo di benefici e soprattutto un ottimo corroborante naturale. Un alleato per l’organismo e un piacere per il palato quando le prime giornate uggiose cominciano a smorzare l’entusiasmo e la carica.

Rimedi naturali contro la stanchezza, il fico nella prima colazione

Dolce, dolcissimo, un’ambrosia di settembre che ci delizia e fortifica. Il fico è un frutto da consumare già dal primo mattino durante la colazione per fare un carico di energie. Contiene sali minerali come calcio, potassio, ferro, sodio, fosforo, manganese, magnesio, rame, zinco, selenio e vitamine A, del gruppo B, C, E, K, J. Presenta inoltre beta-carotene e gli acidi grassi Omega 3 ed Omega 6. Queste sostanze sono alleate del cuore, degli occhi, delle ossa e dei denti. Secondo gli ultimi studi, il fico previene anche il rischio delle malattie oncologiche soprattutto il tumore al seno e al colon. Ma perché sceglierlo già dal primo mattino? Un fico a colazione è una scelta golosa e strategica per avere le energie immediate e i nutrienti preziosi per tutto l’organismo.

Il fico come energizzante naturale

Il fico è un frutto molto nutriente. Il suo consumo permette l’assunzione di zuccheri facilmente assimilabili, una fonte di energia e di salute per le nostre sfide quotidiane. Un alimento consigliato anche per ricaricarsi dopo una convalescenza. Spesso le influenze e i raffreddori lasciano una strascico di debolezza e il fico ha la capacità di rinvigorire e rafforzare l’organismo. Una vera bomba del benessere e della forza: 100 grammi di prodotto fresco apportano 65 calorie. Anche la variante secca è molto nutriente, a pari quantità arriva a 280 calorie. Quest’ultima è anche un pratico snack, particolarmente consigliato prima di un allenamento sportivo. L’unica attenzione da prestare è per le persone che soffrono di diabete. Il consumo della sua polpa è sconsigliato ma di contro, il consumo delle sue foglie è particolarmente indicato per la capacità di abbassare l’insulina.