Stupro in centro a Roma: giovane bengalese minaccia e violenta una ragazza finlandese nei pressi della stazione Termini

Stupro in centro a Roma: giovane bengalese minaccia e violenta una ragazza finlandese nei pressi della stazione Termini

Stupro in centro a Roma: nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 settembre, dopo essersi offerto di accompagnarla a casa per attirarla in una trappola, un cittadino bengalese di 22 anni ha minacciato con un sanpietrino e violentato una giovane finlandese nel centro di Roma

Arrivata da pochi giorni in Italia per lavorare come baby sitter e studiare la lingua, una ragazza finlandese di 20 anni è stata vittima di stupro nei pressi della stazione Termini a Roma. Dopo aver trascorso una serata con le amiche allo Yellow, un locale a 700 metri dalla stazione del centro, la giovane si è messa alla ricerca di un taxi insieme all’amica. Proprio in quel momento la ventenne è stata avvicinata da un ragazzo distinto, dai modi gentili, che le ha offerto un passaggio. Fidandosi, la ragazza ha quindi seguito il giovane nel tragitto verso la vettura che il bengalese sosteneva essere parcheggiata in una via limitrofa. Dopo aver chiesto un bacio in cambio del passaggio, essendo stato respinto, l’uomo avrebbe minacciato la donna con una grossa pietra per poi abusare di lei. A nulla sarebbero valse le grida di una coppia che, allarmata dalle grida provenienti dal vicolo, si è affacciata alla finestra, assistendo alla violenza, ha immediatamente allertato i soccorsi.

Stupro in centro a Roma: le indagini

Prima di darsi alla fuga il ragazzo bengalese, in Italia con regolare permesso di soggiorno per motivi umanitari, ha tentato di rubare il portafogli alla sua vittima. La donna, consegnando tutti i soldi che possedeva, 40 euro,  è però riuscita a convincerlo a lasciarle i documenti. Avviate immediatamente, le indagini degli agenti della Squadra Mobile e del commissariato Viminale hanno permesso l’immediata cattura dell’aggressore. Arrestato con l’accusa di violenza sessuale e rapina, lo stupratore è stato riconosciuto grazie alla testimonianza della vittima e attraverso le immagini delle telecamere di videosorveglianza piazzate nel quartiere

Stupro in centro a Roma: un weekend di violenza per la Capitale

Verso le 10:30 di venerdì un uomo ha tentato di approcciare sessualmente una giovane turista americana a pochi passi dal Colosseo, nel parco di Colle Oppio. L’uomo, un cittadino della Costa d’Avorio, ha tentato, in pieno giorno, di trascinare la donna in un luogo appartato per abusare di lei ma è stato immediatamente fermato da un giovane che ha aiutato la ragazza a liberarsi dalla presa dell’aggressore e ha allertato il 112. Un altro stupro è stato segnalato a Roma: dopo una serata all’Ex Dogana, una studentessa inglese è stata drogata con della ketamina fuori dal locale ed è stata ritrovata da un buttafuori all’alba, in strada. Segnata e graffiata sui fianchi e sulle gambe, la giovane afferma di non ricordare nulla della violenza.