Turista italiano arrestato: uccide il direttore di un hotel per poter andare in spiaggia fuori orario

Turista italiano arrestato: uccide il direttore di un hotel per poter andare in spiaggia fuori orario

Un turista italiano sarebbe stato arrestato per aver ucciso il direttore dell’hotel in cui alloggiava a Marsa Alam, in Egitto

Un turista italiano avrebbe ucciso il direttore di un hotel a Marsa Alam, sul Mar Rosso. Al termine di una lite scaturita per l’accesso alla spiaggia oltre l’orario consentito, l’uomo avrebbe ucciso l’albergatore egiziano che, dopo aver perso conoscenza, è morto. A riferire la notizia sono i media egiziani. Mentre l’ambasciata italiana lavora al caso, il turista è stato immediatamente arrestato.

Turista italiano arrestato: la lite

Identificato come Leonardo Ivan Pascal, il turista italiano avrebbe avuto un violento diverbio con Tariq al-Henawi, il direttore dell’albergo. L’uomo, infatti, avrebbe impedito all’ospite di andare al mare oltre l’orario consentito per l’accesso alla spiaggia, non essendo più garantita dalla struttura la copertura dei servizi di sicurezza. E proprio questa decisione assennata e volta a salvaguardare la sicurezza dei turisti sarebbe costata la vita dell’albergatore, ucciso durante la lite.

Turista italiano arrestato: l’ambasciata

Secondo le fonti di stampa egiziane, il turista italiano è stato immediatamente fermato e il suo passaporto è stato ritirato. Mentre l’ambasciata in Egitto è ancora senza titolare in seguito alla crisi innescata tra Roma e Il Cairo dopo la morte del ricercatore italiano Giulio Regeni, fonti del ministero degli Esteri precisano: “L’Ambasciata italiana segue, d’intesa con la Farnesina e in stretto contatto con le autorità locali, la vicenda del connazionale fermato in Egitto in relazione all’improvviso decesso di un cittadino egiziano“.