Vino, i vitigni che resistono alle malattie

Vino, i vitigni che resistono alle malattie

Premiati i vitigni di Udine che resistono alle malattie, un’attestazione di qualità con due ori e quattro argenti all’International PIWI Wine Award 2017

I vitigni che resistono alle malattie sono messi a punto dall’Università di Udine e dall’Istituto di Genomica Applicata (IGA), grande soddisfazione per i docenti dell’ateneo: “Si tratta in tutti i casi di risultati eccezionali e lusinghieri, anche perché del tutto inattesi, che dimostrano l’alto potenziale delle nuove varietà di viti da vino.

Resistenza alle malattie

Sono vitigni resistenti alle malattie e sono stati premiati all’International PIWI Wine Award 2017. Il PIWI è un concorso che premia la qualità dei vitigni resistenti ed ha premiato sei vini partecipanti al concorso. Si tratta dei tre rossi Merlot Kanthus e Khorus (oro con 90 e 95 punti su 100) e Cabernet Volos (argento con 85 punti su 100). I tre bianchi premiati sono il Soreli (figlio del Tocai friulano) e i Sauvignon Rytos e Kretos (argento con 88, 86 e 86 punti su 100). Grande soddisfazione per l’azienda produttrice, la Fossalon di Grado, i vini sono stati presentati dai Vinai Cooperativi di Rauscedo (VCR).

Risultati eccezionali e lusinghieri

Questi vitigni sono messi a punto dall’Università di Udine e dall’Istituto di Genomica Applicata (IGA). I docenti dell’ateneo friulano hanno espresso tutta la loro soddisfazione: “Si tratta in tutti i casi di risultati eccezionali e lusinghieri, anche perché del tutto inattesi, che dimostrano l’alto potenziale delle nuove varietà di viti da vino, che possono essere coltivate con una riduzione del 90% dei pesticidi necessari attualmente per coltivare le viti tradizionali. Bisogna, poi, considerare da un lato che le varietà sono nuove e richiedono ancora alcuni anni per ottimizzare le tecniche di vinificazione specifiche, e dall’altro che i vini prodotti da VCR su piccole quantità sperimentali competevano con varietà di più lunga tradizione e vinificate da cantine prestigiose di paesi come Svizzera, Germania, Austria ed altri con una lunga tradizione di coltivazione di viti resistenti alle malattie.